Diocesi di Fabriano - Matelica
Diocesi di Fabriano - Matelica Diocesi di Fabriano - Matelica Diocesi di Fabriano - Matelica Diocesi di Fabriano - Matelica Diocesi di Fabriano - Matelica Diocesi di Fabriano - Matelica Diocesi di Fabriano - Matelica Diocesi di Fabriano - Matelica
61° Settimana Liturgica Nazionale
Fabriano 23-27 agosto 2010
Sono grato al Centro di Azione Liturgica (CAL), per aver scelto la nostra diocesi di Fabriano-Matelica come sede della 61° Settimana Liturgica Nazionale.
Portando nel territorio e nelle varie realtà diocesane la riflessione sul tema fondamentale della Chiesa che è la Liturgia, in quanto “fonte e culmine” della vita cristiana, il CAL svolge una missione preziosissima: educare a vivere la liturgia come vita nella fedeltà al magistero della Chiesa e nella fedeltà all’uomo e alle sue domande, coinvolgendo tutti, clero e fedeli. Così la liturgia diventa “radice” nella vita cristiana e diventa profezia per il popolo. La liturgia è testimonianza pubblica; è vita; è vita umana toccata dal Mistero, e perciò cambiata.
La nostra Diocesi di Fabriano-Matelica ha una storia molto ricca di radici mariane - quanti santuari dedicati alla Madonna! -; radici benedettine, attraverso la presenza degli Abati S.Silvestro e S.Romualdo; radici francescane, qui è venuto più volte S.Francesco e qui sono nati i Cappuccini. Tali ricchezze storiche hanno generato un grande patrimonio culturale che le esprime e che può essere incontrato e gustato.
La Settimana Liturgica Nazionale avrà il seguente tema: “«Dacci oggi il nostro pane quotidiano» (Mt, 6,11). Eucaristia e condivisione”, come preparazione al Convegno Eucaristico Nazionale che si svolgerà nella Metropolia di Ancona (3-11 settembre 2011). E’ l’Eucaristia che rende possibile il cammino umano; Cristo, donandosi, perfeziona l’uomo in se stesso e così l’Eucaristia diventa cibo del cammino, alimento vero delle persone e delle loro aspettative. Quanto è importante presentare l’Eucaristia come pane quotidiano nella condivisione per il nostro territorio che soffre a causa della crisi economica e perciò del lavoro, e come sarà segno di speranza per tutti e quale spettacolo di unità potrà realizzare (cfr. Gv 14,19-20)!
Il desiderio e il proposito, che raccolgo da tutta la mia diocesi in vista di questo evento della Settimana Liturgica, si esprimono nell’impegno di una grande accoglienza di fratelli e sorelle che partecipano della stessa mensa del Signore e nel fervore di comunicazione a tutti della novità ricevuta, celebrata e vissuta. La nostra diocesi desidera crescere nella carità di Dio: traboccare di quell’amore integrale che Gesù dona nella Liturgia, testimoniare quella obbedienza creativa che la Chiesa favorisce, suscitare nuove vocazioni capaci di commuovere il mondo.

Invito tutti a venire a Fabriano per vivere insieme una Settimana di novità e di speranza: la preghiera insieme, l’ascolto di lezioni impegnative e il confronto assembleare, la visita a luoghi significativi renderanno più spedito il passaggio dalla Liturgia alla vita.
Auspico che tanti si iscrivano e che la qualificata presenza alla Settimana Liturgica Nazionale susciti in tutti l’amore alla Chiesa e al Papa, la passione per estendere la comunione ecclesiale, l’impegno a proporre linee nuove per il momento che viviamo, carico di travaglio e di tensione; soprattutto auspico che si rinnovi l’atteggiamento di disponibilità e di apertura, essenziali in questo cammino di Chiesa che viviamo, per una vera educazione alla liturgia come fonte di vita per tutti.
Con il desiderio di imparare, come diocesi siamo a disposizione di tutti coloro che ci onoreranno della loro presenza e in attesa preghiamo la Madonna del Buon Gesù, nostra Patrona, perchè vi accolga e vi accompagni.

+ Giancarlo Vecerrica
Vescovo di Fabriano-Matelica