Diocesi di Fabriano - Matelica
Diocesi di Fabriano - Matelica Diocesi di Fabriano - Matelica Diocesi di Fabriano - Matelica Diocesi di Fabriano - Matelica Diocesi di Fabriano - Matelica Diocesi di Fabriano - Matelica Diocesi di Fabriano - Matelica Diocesi di Fabriano - Matelica
Consiglio Presbiterale
"§ 1. In ogni diocesi venga istituito il consiglio presbiterale, cioè un gruppo di sacerdoti che, rappresentando il presbiterio, sia come il senato del Vescovo, e che abbia il compito di coadiuvare il Vescovo nel governo della diocesi, con il diritto, per provvedere il più possibile al bene pastorale della porzione del popolo di Dio a lui affidata.
§ 2. Nei vicariati e nelle prefetture apostoliche il Vicario o il Prefetto formino un consiglio di almeno tre presbiteri missionari, e ne sentano il parere, anche mediante lettera, nelle questioni importanti". (Can. 495 - CIC'83).

"Quanto alla designazione dei membri del consiglio presbiterale:
1) la metà all'incirca venga liberamente eletta dagli stessi sacerdoti secondo successivi canoni e gli statuti.
2) alcuni sacerdoti, secondo gli statuti, devono essere membri di diritto che facciano cioè parte del consiglio in virtù dell'ufficio loro affidato;
3) il Vescovo diocesano ha la facoltà di nominarne liberamente altri". (Can. 497 - CIC'83).

"§ 1. Hanno diritto attivo e passivo di elezione per la formazione del consiglio presbiterale:
1) tutti i sacerdoti secolari non incardinati nella diocesi;
2) i sacerdoti secolari non incardinati nella diocesi ed anche i sacerdoti membri di un istituto religioso o di una società di vita apostolica che, abituando nella diocesi, esercitano un ufficio a suo vantaggio.
§ 2. Quando ciò sia prevista dagli statuti, lo stesso diritto di elezione può essere conferito ad altri sacerdoti che abbiano nella diocesi il domicilio o il quasidomicilio". (Can. 498 - CIC'83).

"Il modo di eleggere i membri del consiglio presbiterale deve essere stabilito dagli statuti, cosicché in realtà, quando ciò sia possibile, i sacerdoti del presbiterio siano rappresentati tenendo soprattutto conto dei diversi ministeri e delle varie zone della diocesi". (Can. 499 - CIC'83).

"§ 1. È dovere del Vescovo diocesano convocare il consiglio presbiterale, presiederlo e stabilire le questioni che bisogni in esso trattare oppure accogliere quelle proposte dai membri.
§ 2. Il consiglio presbiterale ha soltanto voto consultivo; il Vescovo diocesano lo ascolti nelle questioni di maggiore importanza; ha tuttavia bisogno del suo consenso soltanto nei casi esplicitamente stabiliti dal diritto.
§ 3. Il consiglio presbiterale non può mai agire senza il Vescovo diocesano al quale soltanto spetta anche provvedere che si conosca ciò che è stato stabilito secondo il § 2". (Can. 500 - CIC'83).

Presidente:
  S. E. R. Mons. Giancarlo Vecerrica

Segretario:
  Trombetti Don Gabriele

Membri di diritto:
Vicario Generale:
  Monti Mons. Luigi
Vicari di zona e settore:
  Chiavellini Don Giovanni
  Forotti Don Luigi
  Nava Don Giuliano
  Paglioni Don Lorenzo
  Paloni Don Pierleopoldo
  Zuccatosta Don Alfredo

Membri eletti nelle Vicarie:
Vicaria di Fabriano:
  Monti Mons. Luigi
  Mei Mons. Aldo
  Mosciatti Don Giovanni
Vicaria di Matelica:
  Allegrini Don Piero
  Paglioni Don Franco
Vicaria di Sassoferrato:
  Antognoni Don Renzo
  Marcucci Don Dario
Vicaria di Cerreto d'Esi:
  Cola Don Giovanni

Membri designati dai Religiosi:
  Donati Don Giovanni
  Xavier Padre George

Membri nominati dal Vescovo:
  Pierosara Don Gino
  Trombetti Don Gabriele
Nomina del 18 ottobre 2003